Filiera BIO:
Il formaggio felice
nasce da pascoli incontaminati

Pascoli incontaminati

La massima del filosofo Feuerbach “l’uomo è ciò che mangia”, dovrebbe essere estesa anche agli animali da allevamento e così anche alle capre.

Nell’azienda “La capra felice” gli animali possono rimanere liberi al pascolo per tutto il giorno.
La particolarità del nostro pascolo è quella di situarsi nell’ambiente “incontaminato” della Val di Gresta da anni caratterizzata per l’agricoltura biologica ed oggi primo biodistretto del Trentino.
Si sviluppa infatti su undici ettari dove si alternano superfici erbose e boschive e dove è naturalmente presente una variegata quantità di vegetali di cui le bestie possono nutrirsi.

Il gregge è composto da circa una settantina di capi, i quali hanno a disposizione undici ettari di pascolo per il loro nutrimento. Questo aspetto è rilevante per il benessere animale, per l’ecologia e l’etica, ma anche per la qualità del cosiddetto “latte da erba” che si distingue in modo netto da quello proveniente da allevamenti intensivi.

Quali sono le caratteristiche organolettiche del “latte da erba” rispetto al latte derivato da animali in stalla?

  • Una maggior quantità e una miglior qualità dei lipidi presenti (CLA, ALA, acidi grassi insaturi). I benefici derivanti dal consumo di grassi insaturi sono, infatti, l’effetto anticancerogeno, antitrombotico, la funzione protettiva dell’apparato cardiovascolare, la riduzione dell’immunoglobulina responsabile delle reazioni allergiche.
  • Un maggior contenuto di sostanze antiossidanti (vitamine liposolubili, vitamina E, polifenoli e carotenoidi).
  • Un maggior contenuto di composti organici in grado di conferire al latte stesso una naturale aromatizzazione (terpeni, carotenoidi, costituenti volatili aromatici degli acidi grassi).

 

Capre felici

Qui le capre sono felici perché libere di pascolare tutto il giorno su undici ettari dove si alternano superfici erbose e boschive e dove è naturalmente presente una variegata quantitá di vegetali di cui le bestie possono nutrirsi.

“Vedo un equilibrio perfetto tra la terra e le capre un dare e ricevere reciproco.”

Attraverso il pascolo si nutrono dalla terra e nello stesso tempo nutrono la terra attraversò le loro deiezione, ottimo concime naturale.
Le capre felici di Agitu sono capre pezzate mochene, una razza in via di estinzione tipica del territorio trentino, recuperata e reintrodotta nel suo habitat naturale. In quanto rustica e grande pascolatrice si adatta perfettamente ad un’agricoltura sostenibile.

Latte ad
alta digeribilià

“Ho scelto di allevare capre perché sono animali straordinari per la qualitá del loro latte.”

Le caratteristiche del latte di capra:

  • ha un elevato contenuto di calcio quindi particolarmente indicato per bambini ed anziani
  • la sua unica composizione lo rende particolarmente utile nell’alimentazione dei neonati.
  • ha un elevata percentuale di taurina di amino acidi che svolge un ruolo importante sull’accrescimento e sullo sviluppo cerebrale dei bambini e di cui il latte materno ne è ricco
  • solitamente è ben tollerato anche da chi è allergico alla proteina del latte vaccino.
  • é caratterizzato da acidi grassi a catena corta che lo rendono più digeribile rispetto al latte vaccino
  • ha un minor contenuto di colesterolo se confrontato con il latte vaccino o latte di pecora
  • ha un buon contenuto di sali minerali quali potassio rame manganese e ferro, vitamine A, B, C ed E.

Quali sono le caratteristiche organolettiche del “latte da erba” rispetto al latte derivato da animali in stalla?

  • Una maggior quantità e una miglior qualità dei lipidi presenti (CLA, ALA, acidi grassi insaturi). I benefici derivanti dal consumo di grassi insaturi sono, infatti, l’effetto anticancerogeno, antitrombotico, la funzione protettiva dell’ apparato cardiovascolare, la riduzione dell’immunoglobulina responsabile delle reazioni allergiche.
  • Un maggior contenuto di sostanze antiossidanti (vitamine liposolubili, vitamina E, polifenoli e carotenoidi).
  • Un maggior contenuto di composti organici in grado di conferire al latte stesso una naturale aromatizzazione (terpeni, carotenoidi, costituenti volatili aromatici degli acidi grassi).

 

Formaggio biologico
da pascolo da erba

 

Il risultato di questa filiera corta é un formaggio caprino certificato biologico da pascolo da erba.
Nel suo gusto si puó percepire la genuinitá e l’autenticitá di un prodotto nato seguendo i ritmi della natura.
É un formaggio fatto da latte crudo, senza fermenti industriali e stagionato naturalmente in caneva.

Ha un gusto autentico e onesto.
Il profumo deciso rimanda ai pascoli incontaminati della Val di Gresta che hanno accompagnato le lente giornate delle capre felici.

Ció che il palato suggerisce trova conferma anche da un punto di vista tecnico:
nel latte e nei formaggi da pascolo sono presenti sia le sostanze contenute nei vegetali (carotenoidi e terpeni) che quelle elaborate dall’animale a seguito dal pascolamento (acidi grassi polinsaturi -CLA).

La presenza di queste sostanze é ritenuta fondamentale per la determinazione dell’aroma rappresentando essa stessa una sorgente di costituenti volatili aromatici.
Tra questi si ricordi l’ESANALE, un composto organico che, da una sperimentazione, è risultato in quantità superiore alla “soglia odorosa” nel latte d’alpeggio e in quantità non percepibile nel latte di  fondovalle.

Dal punto di vista nutrizionale i prodotti caseari “da pascolo” sono particolarmente interessanti se valutati in relazione al contenuto di sostanza ad azione anti-ossidanti come la vitamina E, i polifenoli e i carotenoidi che determinano la tipicita del prodotto.