La Valle dei Mòcheni

La Valle dei Mòcheni è l’isola linguistica tedesca in Trentino.
E’ chiamata anche valle incantata per il magnifico scenario naturale, affascinante in ogni stagione, dove si sviluppano itinerari tra prati e boschi circondati dalle vette prossime ai 2.400 metri della parte occidentale della catena del Lagorai.

Dall’alto di Palù del Fersina è possibile ammirare un panorama straordinario sulla sottostante Valsugana. Tra i luoghi più belli è da citare il Lago di Erdemolo, a 2.000 metri, raggiungibile in circa 2 ore di cammino.

Distante poco più di 20 km da Trento, la Valle dei Mòcheni si caratterizza anche per la cultura e le tradizioni dei suoi abitanti, una minoranza tedesca trasferitasi in questi luoghi nel Medioevo, attirata dalle miniere di oro, pirite e quarzo.

Numerose sono le leggende e i racconti nati da questi fatti storici. Da visitare il Museo della Valle dei Mòcheni/Bernstol e la miniera esaurita di Palù/Palai, dove si possono ancora osservare i segni lasciati dai knappen (minatori) che vi lavoravano.

Numerose le baite e i masi, come quello di Fierozzo, Maso Filzerhof, un’abitazione mòchena originaria risalente al 1400.
Da visitare anche l’antico mulino ad acqua di Frassulongo/Garait.